LVNG

Ciclovia VENTO

Un Ponte tra Passato e Futuro nel Cicloturismo

Dal suo avvio nel 2010 al Politecnico di Milano, il progetto VENTO si è distinto per l'attenzione alle aree meno centrali, cercando di rivitalizzare i piccoli comuni attraverso il cicloturismo. Ispirandosi alle ciclovie europee che costeggiano i fiumi, VENTO ha intrecciato turismo e infrastruttura, spingendo il cicloturismo al centro dell'attenzione pubblica.

Grazie al suo contributo, il progetto ha rafforzato il Sistema Nazionale di Ciclovie Turistiche, completando nel 2019 lo studio di fattibilità per i 705 km di percorso. Il nostro lavoro vuole mettere in luce le zone toccate da VENTO, riscoprendo la memoria dei luoghi attraverso una mobilità sostenibile che rispetta l'ambiente e il patrimonio storico..

La sinergia tra le Regioni, il Politecnico di Milano e l'AIPO ha creato un ponte tra passato e futuro, vedendo nel cicloturismo un volano di sviluppo. Ad oggi, molte tratte sono state finanziate e completate, segnando passi importanti verso la realizzazione del progetto. Le modifiche apportate cercano di rispondere a bisogni puntuali senza trascurare qualità e sicurezza..

Proseguendo con la progettazione definitiva ed esecutiva, miriamo a completare nuovi tratti, consolidando VENTO come una delle principali vie cicloturistiche italiane.

Una nota interessante: la VENTO stabilisce il collegamento tra i due punti di LVNG, da Torino a Ferrara. Un fatto curioso che sembra quasi messo lì di proposito. Che sia destino o solo una coincidenza?